Istantanee da Crecchio


Crecchio è un paesino dalle tremila anime adagiato sulle colline teatine. Non esattamente una metropoli quindi. Crecchio incarna alla perfezione i caratteri tipici degli antichi borghi abruzzesi: stretti vicoli, vecchie abitazioni ed un grande castello a protezione del centro abitato. Da Arielli raggiungiamo il paese in auto in una manciata di minuti. Tonino e Anastasia del B&B Casa dell'Arciprete e Antonello del B&B Primavera ci tenevano tanto a farci visitare questo borgo, nonostante non fosse previsto nel programma del blog tour #ScoprendoChieti.

Crecchio, scorci caratteristici
Crecchio, scorci caratteristici
Crecchio, scorci caratteristici
Parcheggiamo ai piedi del castello, accanto ad un frequentato bar. Gli anziani del posto, incuriositi, ci osservano con attenzione cercando di capire chi fossimo e il motivo della nostra presenza. D'altronde siamo usciti dall'auto armati di macchinette fotografiche e cellulari.

Crecchio, anziani al bar
Crecchio, anziani al bar
Potremmo far concorrenza ai migliori turisti cinesi. Un negozietto di souvenir lungo Corso Umberto I attira l'attenzione di Greta e Luana. Decidiamo di visitare il castello ducale, un'imponente costruzione a pianta quadrangolare con quattro torri agli angoli.

Crecchio, castello ducale
Crecchio, castello ducale
Non si conosce la data esatta di costruzione dell'edificio ma documenti ne attestano la presenza già nel lontano 1279. Dapprima utilizzato per scopi difensivi fu trasformato in residenza dalla famiglia De Riseis a partire dal 1789. Oggi ospita al suo interno il Museo Archeologico dell'Abruzzo Bizantino e Altomedievale. Ci aggiriamo nelle sale osservando con attenzione preziosi reperti dell'epoca ostrogota e longobarda in grado di ricostruire la vita dei Bizantini in Abruzzo tra il VI e il VII secolo.

Crecchio, castello ducale. Museo Archeologico dell'Abruzzo Bizantino e Altomedievale
Crecchio, castello ducale. Museo Archeologico dell'Abruzzo Bizantino e Altomedievale
Crecchio, castello ducale. Museo Archeologico dell'Abruzzo Bizantino e Altomedievale
Attraverso un'angusta scalinata saliamo sulla più antica delle quattro torri per ammirare dall'alto l'abitato di Crecchio e le campagne circostanti. Sullo sfondo il mare Adriatico. E' già tempo di recarci nella vicina Guardiagrele. Mi riprometto di tornare qui in estate, magari in occasione di una delle rievocazioni storiche più belle d'Abruzzo, "A Cena con i Bizantini", quando il paese tornerà indietro nel tempo con suggestive rievocazioni storiche, scene di vita quotidiana e danze.

2 commenti:

  1. Le foto sono bellissime! Una regione meravigliosa, che ha molto da offrire. Scelta perfetta per una vacanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio! Hai ragione, l'Abruzzo ha molto da offrire ma è altrettanto sottovalutata. Bisognerebbe fare di più in termini di promozione turistica :)

      Elimina

Powered by Blogger.