Australia: ottenere i visti d′ingresso


Alzi la mano chi non ha pensato di trasferirsi all’estero in questo periodo di crisi. Devo ammettere che più di una volta ci ho fatto un pensierino. Il Sud America è sempre stato il mio pallino ma se dovessi andare all’estero sceglierei una nazione in cui la lingua madre è l’inglese. La Gran Bretagna è poca distanza dall’Italia ma il clima piovoso e l’altissimo numero d’italiani mi ha sempre frenato. Ecco perché la mia aspirazione è quella di trasferirmi in Australia, per migliorare le mie competenze linguistiche e perché no provare una nuova esperienza lavorativa.

In questo post vi parlerò delle tipologie di visto più utilizzate per vivere un’esperienza in Australia e di quelle più ambite e più difficili da ottenere:

E-visitor visa


L’e-visitor visa non è altro che un visto elettronico concesso per soggiorni a scopo turistico o d'affari. A partire dal 2008 tutti i cittadini dell’Unione Europea, Andorra, Islanda, Liechtenstein, Monaco, Norvegia, San Marino, Svizzera e Città del Vaticano che desiderano visitare il Paese per periodi non superiori ai tre mesi possono richiedere l’E-visitor visa direttamente via internet sul sito del Governo responsabile per l'immigrazione ed è necessario avere un passaporto elettronico. Con questa tipologia è assolutamente vietato prestare qualsiasi attività lavorativa.

Per maggiori informazioni:
http://auvisa.org/it/visto-evisitor-per-laustralia

Working Holiday Visa

Tra i requisiti richiesti dal Working Holiday Visa vi sono un'età compresa tra 18 anni compiuti e i 30 anni, una buona salute e nessun figlio a carico. È probabilmente l’opzione migliore per tutti coloro che vogliono viaggiare, studiare e lavorare nel Paese australiano. Il Working Holiday Visa consente un ingresso complessivo per 12 mesi e la possibilità di iscriversi a un corso di studi della durata non superiore a 4 mesi e lavorare in maniera occasionale fino a 6 mesi presso lo stesso datore di lavoro. Vi è la possibilità di rinnovare il visto nel caso in cui si abbia lavorato per almeno 88 giorni nel settore primario.

Per maggiori informazioni:

Student Visa

Lo student Visa può essere richiesto da tutti coloro, a partire dai 16 anni, che intendono cominciare un corso di studi in Australia ed è concesso solamente in presenza di un COE (codice di conferma di iscrizione a un corso). Con lo Student visa è garantito un periodo pari alla durata del corso di studi più un mese (per l’esattezza 28 giorni dalla fine del corso). Al contrario dell’E-visitor visa è possibile lavorare legalmente part-time durante lo svolgimento delle lezioni fino a 20 ore a settimana e full-time una volta terminati i corsi fino alla scadenza del visto. Non è previsto un limite d’età per lo Student Visa ed è possibile richiederlo più volte.

Per maggiori informazioni:

Skilled Visa

Lo skilled visa è probabilmente una delle tipologie di visto più ambite e più difficili da ottenere. È un visto permanente concesso solo in presenza di determinati requisiti: ottimo livello d'inglese, professione inserita nella CSOL (Consolidated Sponsored Occupation List) ed esperienza e qualifica nel proprio settore.

Employer Sponsored Visa

Per ottenere questo visto è necessaria la presenza di un datore di lavoro intenzionato ad assumere e sponsorizzare la richiesta. I criteri sono stringenti e per essere assunti è necessario avere una qualifica e le capacità per lavorare in una delle professioni inserite nella CSOL List.

Nessun commento

Powered by Blogger.