Dintorni di Fes: 5 luoghi da visitare

Chefchaouen

Con una settimana a disposizione mi sono messo alla ricerca di voli Low Cost con partenza da Roma. Nonostante in Marocco fossi stato già qualche anno prima, per la precisione a Marrakech, ho deciso di tornarci visitando la città di Fes e i suoi dintorni. Marrakech è una città contrastante che mi aveva solo in parte colpito, ecco perché ho deciso di ripartire e dare una seconda possibilità al Paese maghrebino. Ebbene, la mia esperienza è stata più che positiva e a distanza di qualche mese sarei contento di poter tornare in Marocco, anche una terza volta. Fes, oltre ad essere una bellissima città rappresenta una comoda base per visitare la zona centrale del Marocco. Il mio consiglio è quello di pernottare in un riad tradizionale. Esistono strutture adatte ad ogni esigenza e possibilità di spesa e personalmente non ho avuto difficoltà a trovarne una economica in prossimità di Place R’cif, il centro della città alle porte della medina. 

Quali luoghi visitare quindi nei dintorni di Fes? Io ne ho scelti cinque. Che siano uno spunto per la vostra prossima vacanza in Marocco:

Meknes

Dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco, l’antica città imperiale di Meknes offre uno stile di vita ben più rilassato rispetto a Fes. Il cuore di Meknes è Place el Hedim sulla quale si affaccia la bellissima Bab Mansour, dalle pregevoli decorazioni cerimoniali. Place el Hedim è la porta d’ingresso alla medina con estesi souk, la madrasa Bou Inania e il palazzo-museo di Dar Jamai. Da non perdere una visita al mausoleo di Moulay Ismail, uno dei pochi templi marocchini il cui accesso è consentito anche ai non musulmani. Meknes è raggiungibile da Fes con una corsa in treno di 35 minuti o un viaggio in autobus di un’ora.
Meknes
Meknes
Volubilis

Il principale sito archeologico del Marocco. Volubilis, avamposto romano sudoccidentale più remoto, fu per lunghi capitale della provincia. Ciò che è possibile visitare attualmente nell’area sono i resti della città del II e III secolo d.C., con le terme, un foro, un arco di trionfo e preziosi mosaici in parte ristrutturati. Per visitare il sito basta raggiungere Meknes in treno e prendere uno dei frequenti grand taxi all’esterno delle due stazioni della città. Chiedete al conducente di fare una sosta nella vicina città sacra di Moulay Idriss.
Volubilis
Volubilis
Azrou

La prima città reale all’interno della catena del Medio Atlante, prende il nome da una grande roccia, l’“azrou”, all’estremità occidentale dell’abitato. Ogni martedì si svolge un souk che richiama le popolazioni berbere dalle montagne circostanti. Tra gli edifici più importanti della città, il Lycée Tarik Ibn Ziad fu la sede del College Berbere. Potreste visitare Azrou durante un’escursione organizzata che tocca la vicine foreste dei cedri e la città di Ifrane oppure con un viaggio in autobus di circa due ore.
Azrou
Azrou
Bhalil

Un villaggio tradizionale alle porte della catena montuosa del Medio Atlante. Un arco permette di entrare nel paese dove il tempo sembra essersi fermato. Vale la pena passeggiare tra le abitazioni decadenti dipinte di rosa, giallo e azzurro e soprattutto tra le case-caverna, una serie di caverne a nido d’ape utilizzate come case preistoriche. Bhalil dista poco meno di trenta chilometri da Fes ed è raggiungibile con una corsa in Grand Taxi (cambio nella vicina città di Sefrou) da Place de la Resistance.
Bhalil
Bhalil
Chefchaouen

La “città blu” di Chefchaouen meriterebbe un discorso a parte in quanto a mio avviso è la città più bella del Marocco da me visitata. La medina è un vero e proprio paradiso per i fotografi con scorci suggestivi da immortalare e un’atmosfera rilassata da vivere. Place Outa el Hammam è il cuore della cittadina, dalla quale si diramano viuzze suggestive da esplorare senza meta. È possibile visitare Chefchaouen nell’ambito di una escursione organizzata ma il mio consiglio è quello di pernottare qui almeno una notte. La città è raggiungibile anche con una corsa in autobus di circa tre ore.
Chefchaouen
Chefchaouen

Nessun commento

Powered by Blogger.