Ultimi post

Una passeggiata ai laghi di Fusine

Laghi di Fusine

Se siete alla ricerca di un posto nel nord-est Italia dove scattare splendide foto naturalistiche sappiate che potrete prendere in considerazione i laghi di Fusine.

Già prima di trasferirmi ad Udine mi ero informato su quali luoghi da non perdere nei dintorni. Presi penna e foglio, avevo stilato una lista di tutte le località che avrei voluto visitare. Chiaramente molte ne ho saltate mentre altre ne ho aggiunte durante la mia permanenza. I laghi di Fusine, in particolare, erano in cima alla mia lista. È bastata un'occasione, una visita di un conoscente dall'estero, per organizzare una giornata in una delle destinazioni più belle del Friuli Venezia Giulia nel cuore delle Alpi Giulie.

Come arrivare ai laghi di Fusine

In auto, utilizzando l'autostrada A23 Alpe-Adria, prendete come riferimento la città di Tarvisio, fruibile attraverso gli svincoli Tarvisio Sud e Tarvisio Nord. Da qui proseguite per pochi chilometri sino a Fusine in Valromana dove basterà seguire le indicazioni per raggiungere il lago inferiore di Fusine.

I laghi di Fusine

I laghi di Fusine sono due laghi di origine glaciale immersi in un fitto bosco di abete rosso ai piedi della catena montuosa del gruppo del Monte Mangart. 

Quasi sicuramente lascerete la vostra auto nei pressi dell'Albergo Capanna Edelweiss, una struttura a gestione famigliare con servizio di ristorante e albergo originaria degli anni 30' e ristrutturata nel 2003. L'Albergo Capanna si affaccia direttamente su uno dei due laghi di Fusine, quello inferiore. Probabilmente tutti noteranno come questa sia una zona frequentata soprattutto dagli amanti di sport e natura. Il luogo si presta perfettamente per attività outdoor: se in estate comodi sentieri si prestano per effettuare escursioni a piedi o in mountain bike di diverse lunghezze e difficoltà, come il classico giro dei due laghi, in inverno gli specchi d'acqua ghiacciano e il paesaggio si trasforma offrendo una una suggestiva pista di fondo, come pure percorsi di sci-alpinismo in quello scenario da favola che è l’anfiteatro del Mangart. In inverno la zona è conosciuta per essere una delle più fredde d'Italia e della regione. Noi abbiamo scelto di trascorrere la giornata all'insegna del relax. Lo specchio d'acqua cristallina si presta benissimo anche per una semplice passeggiata, magari abbinata con un pasto caldo proprio al già citato Edelweiss o a un breve giro in barca.

Il lago inferiore è alimentato via sotterranea dal lago superiore, qualche centinaio di metri più in alto. Bastano poche decine di minuti a piedi per raggiungerlo. Personalmente tra i due ho preferito il primo, le acque sono più limpide, i colori più vivaci e soprattutto ho notato una maggiore tranquillità. Nei pressi del lago superiore un comodo parcheggio e ampi spazi erbosi consentono a famiglie e gruppi di amici di venire qui per un piacevole picnic.

Lago inferiore di Fusine
Lago inferiore di Fusine
Lago inferiore di Fusine
Lago inferiore di Fusine
Lago inferiore di Fusine
Lago inferiore di Fusine
Lago inferiore di Fusine
Lago superiore di Fusine
Lago superiore di Fusine
Lago superiore di Fusine

Nessun commento