Cile: tutto quello che c’è da sapere prima di partire


Per via della sua forma unica, il Cile è un paese in grado di stupire grazie ai tanti paesaggi che propone ai suoi visitatori: vi basti pensare alla natura incontaminata, alla storia e alla cultura millenaria che rendono così speciale questa terra, sotto diversi aspetti. Ecco perché il Cile si propone come una meta da scoprire ad ogni costo, possibilmente in maniera approfondita, per poterne carpire la vera essenza. Prima di partire, però, è importante organizzare al meglio il viaggio verso un luogo così lontano, per evitare di arrivare impreparati a quello che ci si troverà di fronte. Qui di seguito, quindi, ecco quelli che sono i miei consigli sulle cose da sapere assolutamente sul Cile prima di partire.

Clima e periodo migliore per partire

Il Cile si trova nell’emisfero australe, di conseguenza le stagioni sono invertite rispetto a noi, con l’estate che va da dicembre a marzo e l’inverno che va da giugno a settembre. Il clima è in genere molto variabile, dato che può cambiare parecchio in base alle altitudini. Al Sud ricorda quello mediterraneo, mentre nel Settentrione è piuttosto arido. Per quanto riguarda il periodo, vi consiglio di visitare il Cile da novembre a marzo, per poter godere delle temperature migliori e per minimizzare il rischio pioggia (comunque sempre presente).

Documenti e vaccinazioni

Non vengono previste vaccinazioni particolari e non sono necessari visti, se si parla di periodi minori di 90 giorni. La situazione, però, si rivela differente se decidete di voler viaggiare in compagnia del vostro amico a quattro zampe. In quel caso sarà infatti necessario preparare tutta una serie di documenti e visite, indispensabili per partire insieme al vostro pet direzione Cile. Qui il mio consiglio è di preparare tutte queste cose attraverso un’agenzia che si occupa della spedizione di animali, dove un team di esperti che sarà in grado di organizzare il viaggio del vostro amico in tutta sicurezza.

Come muoversi in Cile

Arrivare in Cile non è affatto difficile, ma bisogna considerare una cosa: l’unico volo diretto che fa scalo all’aeroporto di Santiago parte da Roma, ma in alternativa si trovano tantissimi altri voli non diretti, anche economici. Per quanto riguarda il bus, devo sottolineare la presenza di diverse linee prenotabili senza alcun tipo di sforzo, alcune anche ecologiche. Il mio suggerimento è di optare per la prenotazione dei bus con i sedili più spaziosi (semicama). Infine, se decidete di muovervi in maniera autonoma, sappiate che le strade interne dello stato sono quasi tutte sterrate e difficili da percorrere in auto, quindi prendete un’auto adatta e ponete molta attenzione quando vi spostate.

Internet e SIM

Ottenere una SIM cilena può non essere semplice e immediato, ma va comunque precisato che esistono anche altri modi per connettersi a Internet. Ci sono infatti delle società che consentono di prendere a noleggio un pocket wifi, ovvero dei router portatili che permettono di collegarsi comodamente al web. Il dispositivo viene spedito, ha un costo giornaliero e prima di prenotarlo bisogna controllare se il Cile figura nell’elenco delle zone coperte. In genere consente di collegarsi agilmente da qualsiasi area cilena, anche dalla più remota.

Il Cile è un paese dalle mille sfaccettature che, però, richiede anche un po’ di informazione prima di partire: i consigli di oggi vi aiuteranno a vivere una vacanza più rilassante e sicura.


0/Lascia un commento

Nuova Vecchia