L’importanza di stipulare un’assicurazione viaggio

Viaggiare

Londra, Parigi, New York, Los Angeles. Sono solo alcune delle mete più gettonate per un viaggio di piacere. Pianificare spesso può creare ansia, specialmente se si decidesse di fare tutto da soli senza rivolgersi ad agenzie di viaggi, che se da una parte faciliterebbero il tutto, dall’altra richiederebbero un budget di spesa più alto.

Chi ha un minimo di esperienza sa benissimo che uno dei segreti per risparmiare è quello di organizzarsi il prima possibile per trovare strutture ricettive e a prezzi convenienti. Farlo in prossimità delle date programmate computa spesso una spesa più alta e scelte che non sempre possono essere consone ai nostri desideri, magari a causa di mancanza di posti.

Per godere di una piacevole vacanza bisogna programmarla nei minimi dettagli, dall’occorrente da portare alla documentazione necessaria per poter raggiungere la destinazione finale.

Per far fronte ad ogni evenienza che potremmo incontrare durante il viaggio è sempre consigliabile stipulare un’assicurazione viaggio, soluzione ideale per chi parte in tour organizzato o in fai-da-te. 

Le assicurazioni sono modulate appositamente per assistere e tutelare il viaggiatore quando purtroppo si trova a vivere un qualsiasi imprevisto: perdita del bagaglio, problemi di salute, sono solo alcuni degli spiacevoli inconvenienti che possono accadere. Ogni assicurazione può offrire varie tipologie di coperture e assistenza al cliente. É fondamentale leggere le condizioni generali e le clausole della polizza. É possibile stipulare polizze per viaggi singoli oppure assicurazioni annuali che coprono determinati periodi dell’anno concordanti con la compagnia di riferimento. Il prezzo in certi casi può risultare più vantaggioso rispetto al costo totale che si andrebbe ad affrontare pagandole singolarmente.

In molti propongono polizze specifiche per studenti che devono recarsi all’estero per seguire programmi di studi universitari, stage, corsi di lingua, etc. con prezzi vantaggiosi e coperture per rischi e imprevisti già precedentemente citati. É bene sottolineare che in quanto copertura specifica rivolta agli studenti vi potrebbero essere limitazioni che riguardano l’età, l’obbligo d’iscrizione ai vari corsi di studio e la durata massima, ed anche in questo caso è fondamentale leggere le condizioni calibrando l’assicurazione in funzione delle proprie esigenze.

Rivolgendosi ad una compagnia è buona norma richiedere un preventivo assicurazione viaggio e verificare anche le varie coperture usufruibili. Molteplici le tipologie offerte ma le più richieste sono: 

Assistenza medica 

In caso di infortunio, malattie o spese odontoiatriche (attenzione, solo da infortunio), per esempio, tale copertura ci offrirà un valido aiuto nella gestione dell’evento e della parte finanziaria.

Perdita di bagaglio

Permette all’assicurato di essere rimborsati in caso di furto, perdita o mancata consegna. Generalmente sono comprese anche le spese che si sostengono per gli acquisti di prima necessità in caso di ritardo nella consegna del bagaglio.

Ritardo aereo o annullamento

Se l’aereo dovesse avere un ritardo imprevisto di un tot. numero di ore previste dalle clausole o dell’annullamento del volo, la compagnia assicurativa si farà carico di un rimborso forfettario massimo stabilito.

Viaggio di un familiare in caso di ricovero dell’assicurato

In caso di ricovero prolungato generalmente la compagnia assicurativa organizza il trasferimento di un familiare o di un delegato e delle spese di pernottamento fino al massimale stabilito.

Responsabilità civile

É importante richiedere tale copertura. Con essa sono coperti i danni legati alla responsabilità civile privata, cioè tutti quei danni prodotti involontariamente a terzi. 

Come si può vedere se vogliamo stare più tranquilli il mio consiglio è quello di leggere attentamente le condizioni generali e le clausole della polizza per verificare se rispondono in toto alle nostre richieste formulate.

***Post sponsorizzato***

0/Lascia un commento

Nuova Vecchia