Sintra. Il paese delle fiabe


Arriva un momento della vacanza da me tanto atteso, l'escursione nella cittadina di Sintra e al Cabo da Roca. Il viaggio dura 45 minuti. Dopo aver attraversato quartieri popolari e periferici di Lisbona, il paesaggio cambia rapidamente e la vegetazione aumenta. Prima tappa della mattinata è il Castelo dos Mouros, costruito dai Mori probabilmente nel XIX secolo d.C.. Quando i Musulmani retrocessero a sud, il castello perse la sua importanza logistica e strategica e fu progressivamente abbandonato.

Sintra, Castelo dos Mouros
Sintra, Castelo dos Mouros
Sintra, Castelo dos Mouros
Le rovine del castello sono oggi riconosciute come Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, così come il Palacio de Pena, nostra seconda meta, del quale visitiamo anche gli interni.

Sintra, Palacio de Pena
Sintra, Palacio de Pena
Sintra, Palacio de Pena
Esso costituisce una delle più grandi espressioni dell’architettura Romantica Europea in Portogallo. Ferdinando II trasformò le rovine di un antico monastero in un superbo castello colorato, donandogli un’atmosfera tipicamente fiabesca. 

Sintra, Palacio de Pena
Sintra, Palacio de Pena
Sintra, Palacio de Pena
Entrambi si raggiungono con l’autobus 434. Pranziamo in un piccolo bar vicino alla stazione. Prendiamo ora l’autobus numero 403, con il quale, attraversando piccoli paesi caratteristici, raggiungiamo il punto più occidentale d’Europa, il Cabo da Roca. Da notare come gli autisti guidino con facilità estrema in queste strade apparentemente pericolose. Il Cabo da Roca è conosciuto anche per il forte vento.

Cabo da Roca
Cabo da Roca
Cabo da Roca
Siamo a 140 metri s.l.m., direttamente a picco sull'Oceano Atlantico. Sicuramente la giornata non è ideale. Non spira un filo di vento e per questo la visibilità ne risente: la nebbia ostruisce parzialmente il nostro campo visivo. Ma le sensazioni sono lo stesso stupende. È bello rimanere in silenzio è ascoltare il rumore delle onde che si infrangono con potenza sulle rocce della scogliera.

Cabo da Roca
Cabo da Roca
Cabo da Roca
Torniamo a Sintra per una breve visita al centro storico. Decidiamo di non entrare nel Palacio National perché ormai si è fatto tardi.

Sintra, centro storico
Sintra, centro storico
Sintra, Palacio Nacional
Sintra, Palacio Nacional
Per la cena optiamo di tornare al centro commerciale dell’Oriente. Dopo mangiato un’ultima passeggiata in questo quartiere che oltre ad essere bello di giorno, merita ancor di più la sera con le sue mille luci. Ahimè, è l'ultimo giorno in terra lusitana. Avendo il volo per Roma Fiumicino alle 7,15 del giorno seguente non abbiamo prenotato la notte in una stanza d’hotel. Riprendiamo i nostri zaini dall'Hotel Excelsior (il personale si è rilevato molto cordiale) e raggiungiamo in taxi l’aeroporto. Si preannuncia una serata molto pesante visto che le uniche panchine che abbiamo trovato per accamparci sono davvero scomodissime.

Nessun commento

Powered by Blogger.