Splendida Cesky Krumlov


Dopo il sole e il caldo degli ultimi giorni Bratislava ci offre il suo buongiorno con pioggia e aria pungente. Il nostro itinerario prevede il trasferimento in Repubblica Ceca, a Cesky Krumlov, dove arriviamo dopo ben 7 ore di pullman, inclusa una sosta per la pausa pranzo a Brno. Io ho preferito mangiare in una pessima gastronomia cinese all'interno del terminal, Dante, Matteo e Mirko nell'onnipresente McDonald's in un centro commerciale poco lontano. Il viaggio è trascorso velocemente osservando caratteristici villaggi e dolci paesaggi di campagna che ricordano vagamente la Gran Bretagna per via dell'intensità del verde.

Campagna ceca
Campagna ceca
A Ceske Budejovice, una seconda sosta per cambiare mezzo e prendere un autobus urbano. Nei giorni precedenti alla vacanza abbiamo prenotato via internet una notte all'Hostal Merlin, a pochi passi dal fiume Moldova. Lo raggiungiamo a piedi dalla stazione degli autobus. Si sale dapprima per una strada panoramica, per poi discendere verso la piazza principale del paese e quindi verso il nostro ostello. La città offre ai nostri occhi tutto il suo splendore: ricca di stretti vicoli caratteristici è sovrastata dal castello e dalla torre medievale.

Cesky Krumlov, piazza principale
Cesky Krumlov, piazza principale
Cesky Krumlov
Cesky Krumlov
Troviamo un ristorantino dove cenare nelle vicinanze di un'ansa del fiume. Io ordino un piatto con patatine e carne piccante, a differenza degli altri che sfortunatamente prendono una bistecca inondata di formaggio che inonda di puzza tutta la stanza. Qui la birra costa meno di una bottiglietta d'acqua.

Cesky Krumlov, a cena
Cesky Krumlov, a cena
Cesky Krumlov, ricca di turisti, si svuota a partire dalle 22 e a noi pare tornare indietro nel tempo. Atmosfera bellissima grazie anche all'illuminazione soffusa. Non c'è praticamente nessuno a parte un piccolo coro che canta nella piazza principale e un vagabondo che cammina a passo di tartaruga.

Nessun commento

Powered by Blogger.