Scoprendo Bruxelles


Sono circa due le ore di volo tra Pescara e Bruxelles Charleroi. A queste ore se ne deve aggiungere un'altra di trasferimento dall'aeroporto alla stazione centrale di Bruxelles Midi attraverso un servizio di Shuttle Bus. Proprio nelle vicinanze è il nostro hotel, il nuovissimo e moderno Park Inn. Con qualche difficoltà e chiedendo qua e là riusciamo a trovarlo. Il prezzo non è eccessivo e per me che sono abituato agli ostelli, gli interni sono davvero al di sopra dei miei standard! La zona non appare il massimo ma rimane il fatto che è è a pochi passi dalla stazione, in posizione strategica davvero ottima. La fame è tanta ed abbiamo il coraggio di pranzare in una gastronomia cinese, il "Wok Away", all'interno della Gare du Midi. Scelta a dir poco pessima... Dopo una doccia rigenerante in hotel usciamo a fare un giro. Prima tappa della giornata è l'Horta Museum, dedicato alla vita ed ai lavori del famoso architetto belga.

Bruxelles, Horta Museum
Bruxelles, Horta Museum
Fu utilizzato dallo stesso come studio e residenza ed ospita nei bellissimi interni realizzati in Art Nouveau mobili, arnesi ed oggetti da lui e da suoi colleghi contemporanei progettati, oltre a documenti riguardanti la sua vita. Ci spostiamo in centro in metropolitana scendendo a pochi passi dal Palazzo della Borsa dei Valori. Un negozio di dolciumi attira la nostra attenzione e le ragazze si fermano a comprare qualcosa.


Bruxelles, Palazzo della Borsa
Bruxelles, Palazzo della Borsa
Bruxelles, Palazzo della Borsa
Bruxelles, un negozio invitante
Bruxelles, un negozio invitante
Un gruppo di suonatori di strada intanto improvvisa un coro attirando un numeroso gruppo di passanti. La Grand Place dista da qui poche centinaia di metri. A pieno diritto rientra nella lista dei luoghi patrimonio dell'Unesco. L'edificio principale è sicuramente l'Hotel de Ville, con il San Michele che dall'alto domina la città. Girando in senso orario, alla destra dell'Hotel de Ville, si incontrano la casa dei commercianti, l'Etoile con il memoriale a Everard't Serclaes e la Casa dei Bouchers. Seguono quella dei birrai con annesso museo, la Casa dei Duchi di Brabant, la casa dei sarti e quella pittori, nella quale Victor Hugo visse nel 1852.

Bruxelles, Grand Place
Bruxelles, Grand Place
Bruxelles, nei pressi della Grand Place
Bruxelles, nei pressi della Grand Place
Ceniamo in un ristorante poco distante. Ordino un semplice piatto con hamburger ricoperto da un uovo fritto ed accompagnato dalle "famose" patatine fritte belghe. Meglio quelle italiane. Bilancio della prima giornata: la città non mi ha fatto una grandissima impressione eccezion fatta per le zone più centrali.  

Bus Aeroporto Bruxelles Charleroi - Bruxelles-Midi : 11 euro

Nessun commento

Powered by Blogger.