Dintorni di Huancayo: la Laguna de Paca


Durante la mattinata ho il tempo di sbrigare qualche faccenda: vado a riprendere i vestiti dalla lavanderia e acquisto il passaggio in autobus per Lima per il venerdì successivo alle 13 con Oltursa (40 soles). Io, Nathalie, Esteban, Yajayra e Rosita abbiamo deciso di pranzare alla Laguna de Paca. Ben più grande della Laguna Nahuinpuqio, lo specchio d'acqua è raggiungibile da Huancayo in poco più di un'ora. Per l'occasione abbiamo deciso di andare in taxi in quanto siamo in cinque e possiamo dividerci i costi (12 soles a testa). La Laguna de Paca è un posto molto turistico frequentato da decine di peruviani che scelgono di trascorrere qualche ora all'insegna del relax.

Laguna de Paca
Laguna de Paca
Laguna de Paca
Laguna de Paca
Diversi recreos si fanno concorrenza sulle sue sponde offrendo i soliti menu turistici e standard escursioni in barca. Alla fine la scelta cade sul recreo Muelle Azul per via del giardino ben curato.

Laguna de Paca, recreo Muelle Azul
Laguna de Paca, recreo Muelle Azul
Laguna de Paca, recreo Muelle Azul
Il servizio è lento e le porzioni non sono abbondanti. Nonostante questo il chicharron colorado (maiale fritto al sugo) è davvero ottimo. Mentre pranziamo si alza il vento e il lago si increspa. Nubi minacciose si addensano all'orizzonte. Preferiamo perciò non fare il giro in barca. Saliamo sul mirador alle spalle dei recreos per farci un'idea migliore della laguna e del paesaggio circostante.

Laguna de Paca, recreo Muelle Azul, chicharron colorado
Laguna de Paca, recreo Muelle Azul, chicharron colorado
Laguna de Paca, vista dal mirador
Laguna de Paca, vista dal mirador
Laguna de Paca, vista dal mirador
Laguna de Paca, vista dal mirador
Decidiamo di fare ritorno a Huancayo. In taxi raggiungiamo Jauja e da qui prendiamo un minibus.

Raggiungendo Jauja
Raggiungendo Jauja
Lungo la strada si abbatte un violento quanto veloce nubifragio con tanto di grandine che imbianca i pendii delle montagne attorno. A Huancayo scoppia nuovamente un forte temporale. Si sta celebrando la processione del Señor de los Milagros. Colpisce la dedizione dei fedeli che affollano le strade nonostante la forte pioggia. Rimango ad assistere giusto il tempo di scattare qualche foto.

Huancayo, Señor de los Milagros
Huancayo, Señor de los Milagros
Vado a cena con Maria, Cintia e Jocelyn al Chinawok, di cui bene mi avevano parlato nei giorni scorsi, nei pressi di Plaza Constitucion. In effetti il menu da 12 soles è a dir poco abbondante e sfamerebbe tranquillamente due persone: una sopa de pollo, un arroz chaufa e ali di pollo broaster.

Nessun commento

Powered by Blogger.