Ande dimenticate. I luoghi del libro

Un viaggio nel Perù più autentico, nel cuore della Cordigliera, tra incontri sorprendenti, tradizioni ancestrali e tragiche testimonianze relative al periodo della violenza, quello di Sendero Luminoso. "Ande dimenticate", edito da Alpine Studio Editore, è il mio primo libro, un gesto doveroso per un Paese che tanto è riuscito a darmi, a partire dalla mia prima volta nel lontano 2011. Da allora ho messo piede ben quattro volte in Perù e spero presto di poter tornare per conoscere altre aree a me sconosciute. 

Sono sincero, prima di cominciare a realizzare questo progetto avevo pensato a diverse tematiche da affrontare in un possibile libro. Non cercavo il banale. Parlare di Machu Picchu o Cusco avrebbero potuto farlo tutti. Per carità, luoghi straordinari che consiglio a tutti di visitare almeno una volta nella vita, ma volevo una storia da poter raccontare, un qualcosa che qui in Italia poco conoscevano. Quella è arrivata da sola, grazie all'incontro con alcune persone, ancora legate ai tristi ricordi del periodo di Sendero Luminoso. Nasceva quindi una sfida, se così si può definire, il cui obiettivo era quello di dare il giusto peso ad alcune comunità fuori dal turismo, poco conosciute anche agli stessi peruviani. Ricordare per non dimenticare i tragici avvenimenti della fine degli anni Ottanta del ventesimo secolo. Per fare ciò ho viaggiato a lungo in villaggi sperduti, lungo la Cordigliera dove le tradizioni ancestrali continuano ad essere tramandate di secolo in secolo, di famiglia in famiglia, luoghi di miti e leggende. Così mi sono ritrovato a Socos, Cancha Cancha, Vinchos, tanto per fare un esempio, nomi di località che probabilmente questi nomi non diranno niente a gran parte di voi. Allo stesso modo la maggior parte dei peruviani non saprebbe dire la loro esatta posizione. Insediamenti, questi, che seppur piccoli, celano aneddoti e storie che meritano essere ai più conosciute. 

Ho pensato di creare questo post per farvi conoscere proprio questi luoghi, data la difficoltà di trovare anche foto sul web per alcuni di essi. Un piccolo aiuto per riuscire a contestualizzare il racconto durante un'eventuale lettura di "Ande dimenticate".


Ayacucho, regione di Ayacucho

Con Ayacucho è stato amore a prima vista. Una città brulicante, animata, raccolta attorno alla coloniale Plaza de Armas. Huamanga, così è conosciuta dagli abitanti, è chiamata anche "città delle 33 chiese" per via dei tanti edifici religiosi sparsi un po' per tutto il territorio cittadino. Ayacucho è anche la città simbolo del periodo delle violenze. É qui che Abimael Guzmán, il fondatore di Sendero Luminoso, ha stabilito per la prima volta una base presso l'Univeridad Nacional di San Cristóbal de Huamanga, dove lo stesso Guzmán insegnava filosofia. Ed è anche qui che, all'inizio degli anni '80, Sendero Luminoso ebbe una serie di incontri clandestini, riunioni che portarono alla formazione di un direttorio rivoluzionario di natura politico-militare che ordinò alle milizie di trasferirsi in aree strategiche delle province per iniziare la guerriglia.

Ayacucho, Perù
Ayacucho, Ayacucho

Chuschi, regione di Ayacucho

I ritmi scorrono lenti a Chuschi, distretto della provincia di Cangallo e punto di riferimento delle comunità della zona. Vi è una manciata di ristoranti economici e anche un paio di ostelli. Proprio a Chuschi, l'organizzazione terroristica Sendero Luminoso iniziò la sua guerra contro lo stato peruviano, il 17 maggio 1980, bruciando le anfore elettorali che presto sarebbero servite per le elezioni politiche.

Chuschi, Ayacucho
Chuschi, Ayacucho

Quispillacta, regione di Ayacucho

Quispillacta è una piccola comunità, appartenente al distretto di Chuschi, dalla quale è separata solo da un ponte. L'etimologia del nome spiega come Quispillacta sia una "città vetrosa", costruita in un luogo con abbondante presenza di pietra ossidiana. Come tutti gli abitati della zona Quispillacta è stata duramente colpita nel periodo delle violenze.

Quispillacta, Ayacucho
Quispillacta, Ayacucho

Cancha Cancha, regione di Ayacucho

Cancha Cancha è un umile villaggio che estende lungo un dolce pendio. Patrono della comunità è San Isidoro Lavoratore, come testimoniato dalla rappresentazione al centro della piazza principale. Anche Cancha Cancha fa parte del distretto di Chuschi, dal quale dista alcuni chilometri. 

Cancha Cancha, Ayacucho
Cancha Cancha, Ayacucho

Chungui, regione di Ayacucho

Alle porte della zona conosciuta come "Oreja del Perro" (letteralmente orecchio del cane), nome che alla particolare conformazione determinata dal fiume Pampas nella sua convergenza con il fiume Apurímac, Chungui è uno dei nove distretti della provincia di La Mar. Chungui è una comunità relativamente chiusa, una delle località più colpite in tutto il Perù durante il periodo di Sendero Luminoso che ancora oggi, in alcune comunità all'interno del suo territorio, deve fare i conti con episodi di narcoterrorismo.

Chungui, Ayacucho
Chungui, Ayacucho

Anccea, regione di Ayacucho

Qualche chilometro prima di arrivare a Chungui si trova questo insediamento tra le montagne caratterizzato da modeste abitazioni sparse qua e là. Allevamento e agricoltura sono le principali fonti di sostentamento per la popolazione.

Anccea, Ayacucho
Anccea, Ayacucho

Vinchos, regione di Ayacucho

A pochi chilometri da Ayacucho Vinchos si estende tra le aspre colline della Sierra. Questo villaggio, in cui la popolazione vive principalmente delle risorse dal luogo era parte, come un po' tutti i centri abitati dei dintorni, della cosiddetta "zona rossa". Gli abitanti furono protagonisti di una strenua resistenza verso le incursioni dei senderisti.

Vinchos, Ayacucho
Vinchos, Ayacucho

Arizona, regione di Ayacucho

C'è un piccolo villaggio con lo stesso nome di un ben più famoso Stato a stelle strisce. La leggenda vuole che il nome sia arrivato direttamente da un pacchetto di sigarette... Di Arizona quasi nemmeno le mappe ne parlano eppure questo insediamento cela una grande ed antica casona coloniale, splendida testimonianza dei fasti dei tempi che furono, quando alcune famiglie di nobili proprietari terrieri dominavano nella zona. Ora giace lì, alle porte dell'abitato, abbandonata, accanto ad una chiesa ormai in rovina.

Arizona, Ayacucho
Arizona, Ayacucho

Socos, regione di Ayacucho

Un po' come a Vinchos la vita qui è scandita da attività come allevamento e agricoltura. Socos è tristemente nota per un massacro perpetrato dalle forze governative ai danni di un gruppo di abitanti che celebrava una festa di fidanzamento. 32 contadini persero la vita.

Socos, Ayacucho
Socos, Ayacucho

Sarhua, regione di Ayacucho

Gli abitanti di Sarhua sono conosciuti in tutto il mondo per le loro lavorazioni artigianali, le Tablas de Sarhua, lunghe tavole in legno finemente decorate regalate ai novizi sposi da padrini e testimoni. Allo stesso modo anche gli abiti realizzati a Sarhua sono molto riconosciuti, caratterizzati dall'abbondanza di colori e dall'originalità dei disegni. Sono realizzati artigianalmente con tessuti naturali di origine locale.

Sarhua, Ayacucho
Sarhua, Ayacucho

Huancayo, regione di Junín

Nel cuore della Valle del Mantaro Huancayo, situata ad un'altitudine di oltre 3.200 metri sul livello del mare, è una città in continua espansione. Non una delle più attraenti del Paese ma una delle più movimentate. Negozi alla moda e nuove attività aprono costantemente tra le vie del centro, dominato dalla Plaza de la Constitución su cui si affaccia la neoclassica Cattedrale di Huancayo.

Huancayo, Junín
Huancayo, Junín

San José de Quero, regione di Junín

Una piccola comunità rurale che ha dovuto fare i conti con i postumi del periodo della violenza. In ricordo di quei tragici avvenimenti ora vi è una stele, eretta in una piazzetta spazzata dal vento. In tanti hanno lasciato questo villaggio ma c'è anche chi è tornato per cominciare una nuova vita. Gli anziani a San José de Quero coltivano la terra e conducono gli animali al pascolo.

San José de Quero, Junín
San José de Quero, Junín

Miraflores, regione di Lima

Un minuscolo centro abitato nel cuore della Reserva Paisajística Nor Yauyos Cochas. Pareti abbellite da dipinti di fiori e una graziosa piazzetta oltre la quale si dirama un sentiero panoramico che conduce al vecchio centro abitato, Huaquis, un villaggio abbandonato per mancanza di risorse naturali, oggi cumulo di rovine il cui simbolo è la chiesa con il suo campanile.

Huaquis, Miraflores, Lima
Huaquis, Miraflores, Lima

Huancaya, regione di Lima

Probabilmente la comunità di riferimento per tutti i viaggiatori che si recano in visita alla Reserva Paisajística Nor Yauyos Cochas. Un fiume cristallino e una miriade di cascate più o meno grandi movimentano lo spettacolare paesaggio circostante.

Huancaya, Lima
Huancaya, Lima

Vilca, regione di Lima

A 17 km da Huancaya il villaggio di Vilca si stende anch'esso accanto ad un fiume cristallino e tante, tantissime cascatelle. Inoltre il Bosque del Amor (bosco dell'amore), il cui nome prende da un'antica leggenda i cui protagonisti sono due innamorati, è una delle attrazioni più visitate della zona.

Vilca, Lima
Vilca, Lima

Tupe, regione di Lima

Fino a pochi anni fa questo insediamento era raggiungibile solo a piedi. Oggi una strada di difficile accesso conduce al villaggio custode di tradizioni ancestrali, tramandate di generazione in generazione. Tupe è l'unico posto al mondo, insieme alle vicine comunità di Aiza e Colca in cui si parla il jacaru, un idioma antichissimo appartenente alla lingua aymara. Non solo, anche gli indumenti delle donne sono differenti rispetto al resto del Paese. Qui dominano le tinte rosse.

Tupe, Lima
Tupe, Lima

Lima, regione di Lima

Capitale dei contrasti. Così definirei Lima. Dal distretto cosmopolita di Miraflores simbolo di rinascita per un Paese fortemente colpito dalle violenze di Sendero Luminoso all'atmosfera un po' bohémienne di Barranco, dalle architetture coloniali del centro storico ai popolosi (e anche un po' pericolosi) quartieri della periferia Lima è una città tutta da scoprire, sempre con le giuste precauzioni.

Distretto di Miraflores, Lima
Distretto di Miraflores, Lima



0/Lascia un commento

Nuova Vecchia