Visitando Lima


Alle 7.30 sono già sveglio, il fuso orario si fa sentire, sono otto le ore di differenza con l’Italia. Dopo aver cambiato qualche dollaro in soles in un vicino ufficio cambia valuta, mi reco a piedi al centro commerciale Larcomar, nel Miraflores. In perfetta posizione panoramica, ospita negozi e ristoranti. La vista è mozzafiato. 

Lima, Miraflores
Lima, Miraflores
Lima, Miraflores
Lima, Miraflores
Relax sulle panchine ammirando l’Oceano Pacifico. Un uomo anziano mi ferma e con la scusa di domandare dove avessi comprato l’orecchino che indosso cerca di vendermi dei piccoli oggetti realizzati da suo figlio down. Il sole è tiepido ma tira un vento abbastanza freddo, giusto per non rendermi conto che mi sto bruciando il viso.

Lima, Larcomar
Lima, Larcomar
Lima, Larcomar
Pranzo in un fast food, l’”Otto grill”, con piatto a base di carne sulla griglia, patatine fritte e banana arrosto. Quest’ultima veramente pessima! Decido di fare il turista tradizionale, prenoto un tour della città in autobus della Turibus della durata di tre ore a partire dalle 15.15. Ci fermiamo per ammirare dall’alto il tempio di Huaca Pucllana in Miraflores, un centro cerimoniale e amministrativo della popolazione locale tra il 200 e il 700 d.C.. Scendiamo quando arriviamo in Plaza de Armas, il centro storico che ospita tra i vari edifici di epoca coloniale a dir poco superbi, la cattedrale e il Palazzo del Governo dove avviene il cambio della guardia ogni mattina.

Lima, Plaza de Armas
Lima, Plaza de Armas
Lima, Cattedrale
Lima, Cattedrale
Lima, Palazzo Coloniale
Nella Plaza c’è una fontana che nel mese di febbraio, durante il “Dia del Pisco” vede scorrere il liquore nazionale, il Pisco al posto dell’acqua. Tutti coloro che lo vogliono possono andare con un bicchiere e prenderlo liberamente. Nel prezzo del biglietto è inclusa l’entrata nel monastero di San Francisco, famoso per le sue catacombe sotterranee che ospitano centinaia di ossa umane.

Lima, Monastero di San Francisco
Lima, Monastero di San Francisco
 Il vento aumenta e sull’autobus si gela. Faccio conoscenza della guida turistica, Denys, un ragazzo di 22 anni con il quale mi do appuntamento per l’indomani. Si è offerto di accompagnarmi a vedere qualche luogo di Lima. Accetto volentieri. Sorprendente la prima domanda dopo aver saputo che sono italiano: «Rocco Siffredi è italiano?» ... Ceno nuovamente in un locale nel Larcomar provando gli anticuchos, spiedini di carne di manzo arricchiti da un’abbondante cascata di patatine fritte.

Tour pomeridiano per Lima (Turibus): 55 Soles

Nessun commento

Powered by Blogger.