Isola di Pasqua. In mountain bike verso Orongo


Decido di raggiungere il cratere del vulcano spento Rano Kau e il villaggio cerimonali di Orongo in mountain bike. Raggiunto l'aeroporto di Mataveri, svolto a destra su una strada per un breve tratto asfaltata. Il sole è davvero forte ma le grandiose vedute sull'isola e una piccola parte boscosa di percorso ti danno le forze che non ti aspetti. Sono circa sei i tortuosi chilometri prima di raggiungere la sommità della collina. Sono sicuro che due escursionisti che incontro lungo il tragitto non avranno notato un sentiero ben più corto ma sicuramente più difficile da affrontare in bicicletta. Alcuni cavalli mi tagliano la strada e si immergono velocemente nella vegetazione. In un ora, partendo verso le 10 raggiungo il Rano Kau. Sembra un pentolone di una strega ed al suo interno si è formato un lago di acqua piovana con tante piccole isolette di totora.

Isola di Pasqua, salendo verso Orongo
Isola di Pasqua, salendo verso Orongo 
Isola di Pasqua, veduta dal Rano Kau
Isola di Pasqua, veduta dal Rano Kau
Isola di Pasqua, veduta dal Rano Kau
Isola di Pasqua, Rano Kau
Isola di Pasqua, Rano Kau
Isola di Pasqua, Rano Kau
Incontro due donne italiane di Roma ma con casa ad Oricola e con loro scambio due chiacchiere. Continuo la salita per raggiungere Orongo ma fortunatamente si tratta di un breve tratto. Mi accodo ad un gruppo di francesi per beneficiare gratuitamente della guida. Orongo fu il centro di culto, diffuso in tutta l'isola, che venerava un uccello collegato alla divinità Makemake nel XVIII e nel XIX secolo. In cima la vista, a 360° è splendida. L’oceano pare non terminare più e abbassando lo sguardo le onde si infrangono violentemente sulle tre isolette disabitate, Motu Iti, Motu Kao Kao e Motu Nui.


Isola di Pasqua, Orongo
Isola di Pasqua, Orongo
Isola di Pasqua, Orongo
Isola di Pasqua, Motu Iti, Motu Kao Kao, Motu Nui
Alle 13 sono già ad Hanga Roa e pranzo nuovamente nel ristorante Tavake, probabilmente il posto più economico di Hanga Roa, seppur nel resto del Cile risulterebbe abbastanza costoso. Passo piacevolmente il pomeriggio con Adriana fuori il suo hotel a chiacchierare e ci confrontiamo su vari aspetti come viaggi, lavoro e religione. Ceno nuovamente nello stesso ristorante accompagnato per non molto tempo da Adriana e Kim. Io decido tornare in ostello, loro vanno ad assistere alla proiezione del film Rapa Nui, regia di Kevin Costner e girato proprio qui sull'isola.

Nessun commento

Powered by Blogger.