Da Campo Imperatore al Monte Brancastello

Sulla via di ritorno

Sono circa le 7,30 quando ci mettiamo in viaggio, direzione Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Oggi è in programma la quarta uscita del corso base di escursionismo organizzato dal CAI  Pescara. L'autobus arranca sui tornanti in salita nei pressi dell'altopiano ed impieghiamo circa due ore e mezza, inclusa una breve sosta in un bar di Castel del Monte, per raggiungere il punto di partenza dell'escursione (1800 m circa), posto a qualche centinaia di metri dall'Osservatorio e dall'albergo di Campo Imperatore.

Altopiano di Campo Imperatore
Altopiano di Campo Imperatore
Altopiano di Campo Imperatore
Tratto iniziale del sentiero per monte Brancastello
Tratto iniziale del sentiero per monte Brancastello
La giornata è soleggiata e al momento non tira un filo di vento. Ci incamminiamo lungo una comoda carrareccia sulla destra. Rimontiamo una piccola elevazione sino a giungere sulla cresta che seguiremo fin su in cima. Stiamo attraversando quello che è il primo tratto del "Sentiero del Centenario", un impegnativo sentiero realizzato dalla sezione CAI dell'Aquila in occasione del centenario della sua fondazione ed inaugurato nel 1974. che in pochi minuti ci conduce a Vado di Corno (1924 m). Qui la vista è spettacolare: a sinistra si erge maestoso il "Paretone" del Corno Grande, a destra la nostra vista spazia su tutto l'altopiano e sulle montagne circostanti. Ne approfittiamo per scattare qualche foto.

Vado di Corno, vista sul Corno Grande, "Paretone"
Vado di Corno, vista sul Corno Grande, "Paretone"
Vado di Corno, vista sul Corno Grande, "Paretone"
Altopiano di Campo Imperatore
Altopiano di Campo Imperatore
Tratto iniziale del sentiero per monte Brancastello, Sentiero del Centenario
Tratto iniziale del sentiero per monte Brancastello, Sentiero del Centenario
Tratto iniziale del sentiero per monte Brancastello, Sentiero del Centenario
Il percorso in questa parte non è mai eccessivamente difficile e, camminando sul filo di cresta, superiamo alcuni saliscendi. Finalmente compaiono le prime nubi che temporaneamente vanno a nascondere il sole consentendoci un po' di refrigerio. Scorci panoramici si aprono sui ripidi valloni che scendono verso Isola del Gran Sasso. Superiamo una sella, sotto la quale c'è il pianoro di Rigo Rosso, con un deciso strappo in salita e lasciamo sulla sinistra Pizzo San Gabriele.
Vallone verso Isola del Gran Sasso
Vallone verso Isola del Gran Sasso
Raggiungendo il monte Brancastello
Raggiungendo il monte Brancastello
Raggiungendo il monte Brancastello
Raggiungendo il monte Brancastello
Il sentiero si addolcisce sino all'ultima asperità, con un brevissimo tratto innevato, che finalmente dopo due ore e mezza di cammino ci conduce alla vetta del monte Brancastello a quota 2385 metri.

Monte Brancastello
Monte Brancastello
Monte Brancastello
Monte Brancastello
E' il luogo ideale per un po' di relax: il panorama è magnifico e il sole fa capolino tra le nubi che velocemente vanno addensandosi sull'aspro monte Prena. Torniamo all'autobus seguendo lo stesso itinerario d'andata: davanti a noi il "Paretone" del Corno Grande è una presenza costante. Prima di fare ritorno a casa un'altra meritata sosta in un bar di Castel del Monte.
Sulla via di ritorno
Sulla via di ritorno
Castel del Monte

Nessun commento

Powered by Blogger.