Da Huancaya a Huancayo

Raggiungendo Huancayo

Ho deciso di ritornare a Huancayo per via della mancanza dei collegamenti tra tra Huancaya e Miraflores. Alle 8 esco dall'Hospedaje per attendere pochi minuti l'arrivo del minibus dell'impresa di trasporti Milenio. Pochi minuti dopo ci fermiamo a Vitis per caricare alcune persone e le loro merci.

Vitis
Vitis 
Superato il pueblo di Vitis
Superato il pueblo di Vitis
Qualche chilometro più a valle la strada costeggia la Laguna Piquecocha, dalle acque verde smeraldo. Superiamo alcuni ponticelli d legno attraversando il fiume a volte calmo e placido, altre impetuoso e in grado di creare rapide e cascate più o meno grandi. Un cartello stradale indica la via per raggiungere a piedi il Bosque de Lloclla.

Laguna Piquecocha
Laguna Piquecocha
Il fiume crea impetuose cascate
Il fiume crea impetuose cascate
Bosque de Lloclla
Bosque de Lloclla
Giunti a Tinco Alis la strada sterrata lascia spazio a quella asfaltata. Ci fermiamo nella piazza di Alis per far salire una donna con la figlia di pochi anni.

Alis
Alis
Alis
Usciti da Alis le pareti rocciose sembrano quasi inghiottire la stretta carreggiata. Attraversiamo il suggestivo Cañon de Uchco: il fiume scorre sulla sinistra mentre noi passiamo sotto un breve tunnel dalla roccia levigata.

Cañon de Uchco
Cañon de Uchco
Man mano che procediamo continuiamo a caricare persone e siamo sempre più stretti. Oltrepassati i villaggi di Tomas, Huancachi e Tinco Yauricocha il pulmino è al completo e nella nostra fila, omologata per tre, siamo addirittura in cinque. Al salire di quota il paesaggio cambia radicalmente. Attraversiamo un brullo altopiano punteggiato da lagune colorate. Abra Chauche e Abra Negro sono i punti più alti toccati lungo il percorso.

Raggiungendo Huancayo
Raggiungendo Huancayo
Raggiungendo Huancayo
Raggiungendo Huancayo
Raggiungendo Huancayo
Raggiungendo Huancayo
Cominciamo a scendere. L'area attorno a San Josè de Quero è dedita all'allevamento e spesso siamo costretti a rallentare per evitare pastori e animali al seguito in mezzo alla carreggiata.

Nei dintorni di San Josè de Quero
Nei dintorni di San Josè de Quero
Nei dintorni di San Josè de Quero
Giunti a Huancayo torno nuovamente all'Hotel Santa Felicita. Pranzo con un abbondante parrilla (una fetta di petto di pollo e una di manzo) con patatine fritte a El Meson, nei pressi di Plaza Constitucion. Chiamo Nathalie per dirle che sono tornato un giorno in anticipo. Mi invita ad andare a casa sua perchè lei, Esteban e Yajayra cucineranno ceviche (pesce crudo marinato nel succo del lime). Mi passano a prendere in taxi. Mangio giusto qualche boccone di ceviche. Il pesce crudo, che poi proprio crudo non è perchè stato cotto al vapore, non mi fa impazzire e in più non amo il sapore aspro del limone sul cibo. Terminato di mangiare Yajayra mi accompagna a visitare il particolarissimo Parque de la Identidad ma comincia a grandinare e sono costretto a fare ritorno in hotel.

Huancayo, Parque de la Identidad
Huancayo, Parque de la Identidad
Huancayo, Parque de la Identidad
Ci diamo appuntamento per le 19. Andiamo in taxi sul Cerro La Libertad per ammirare dall'alto Huancayo. Ritorniamo in piazza e ceniamo al Tentaciones con un ricco piatto di salchipapas mixta. 

Nessun commento

Powered by Blogger.