Alle porte della Val d′Orcia: il borgo di Montepulciano

Montepulciano

Abbiamo dedicato quasi una giornata alla visita di Montepulciano, un comune che tradizionalmente si è soliti considerare all'interno della Val d'Orcia ma che geograficamente è situato nel territorio della Val di Chiana. Da Montalcino, il paese da noi scelto per muoverci nella zona, abbiamo impiegato poco meno di un'ora per raggiungere questo borgo. Il centro può vantare lontane origini etrusche anche se gran parte degli edifici più importanti risalgono a un periodo che va dall'inizio del '300 alla fine del '500. È proprio nel XIV secolo che Montepulciano conosce il periodo di maggiore splendore. Rinascimento e Medioevo si trovano e si incontrano, armoniosamente, in sontuosi palazzi signorili e suggestivi monumenti religiosi.

Eccezion fatta per il Tempio di San Biagio, fuori dal centro storico, il paese è molto semplice da scoprire e i suoi vicoli diventano l'occasione ideale per una piacevole passeggiata culturale e perchè no enogastronomica. Non sono un amante dei vini ma da queste parti viene prodotto il Vino Nobile di Montepulciano, considerato uno dei migliori al mondo.

Il consiglio è di parcheggiare la propria auto nei pressi di piazza Sant'Agnese e da lì incamminarsi nell'abitato a partire da Porta al Prato.

Ho pensato di elencarvi di seguito i monumenti da non perdere durante la visita a questo borgo con una facile camminata circolare.

FUORI DAL CENTRO STORICO

Tempio di San Biagio

Edificio tipicamente rinascimentale, il Tempio di San Biagio, che sorge accanto all'omonima canonica, fu realizzato da Antonio da Sangallo il Vecchio a partire dal 1518. Il Santuario è dedicato alla Madonna di San Biagio e fu realizzato sui resti dell'antica pieve già dedicata al Santo. Accanto 

Montepulciano, Tempio di San Biagio
Montepulciano, Tempio di San Biagio
Montepulciano, Tempio di San Biagio
Montepulciano, Canonica di San Biagio
Montepulciano, Canonica di San Biagio
ALL'INTERNO DEL CENTRO STORICO

Cantina città sotterranea

L'ingresso alla Cantina città sotterranea è situato a poca distanza da Porta al Prato. Si tratta di ambienti di proprietà dell'azienda agricola Ercolani che si susseguono sotto i palazzi Tarugi, Avignonesi, Del Pecora e Batignani. La città sotterranea si snoda attraverso piccole rampe di scale, cunicoli e stretti passaggi tra cripte, cantine e perfino due tombe dell'epoca etrusca.
Montepulciano, Cantina città sotterranea
Montepulciano, Cantina città sotterranea
Chiesa di Sant'Agostino

Camminando su via di Gracciano nel Corso si incontra la chiesa di Sant'Agostino nell'esatto punto in cui la strada si allarga nella Piazza Manin. Una breve scalinata consente di entrare nell'edificio religioso caratterizzato da una facciata in stile tardo-gotico realizzata da Michelozzo. All'interno, nell'altare maggiore, si trova un crocifisso ligneo dipinto nel XV secolo attribuito a Donatello.

Montepulciano, chiesa di Sant'Agostino
Montepulciano, chiesa di Sant'Agostino
Montepulciano, chiesa di Sant'Agostino
Palazzo Cervini

Progettato da Giuliano da Sangallo, il Palazzo Cervini fu costruito durante il pontificato di Marcello (1555) presenta un corpo centrale arretrato rispetto alle ali laterali.

Chiesa di Santa Maria dei Servi

Lasciata sulla sinistra la Porta delle Farine, uno dei tre ingressi presenti nella cinta muraria esterna del paese, si continua su via del Poliziano con l'omonima casa tre-quattrocentesca. La chiesa di Santa Maria dei Servi, antistante Piazza Santa Maria, mostra una facciata gotica in travertino mentre gli interni presentano caratteri tipicamente barocchi.

Fortezza

La fortezza medicea risale al 1261 e fu realizzata sulle rovine di un castello più volte ricostruito per le contese fra senesi e fiorentini. La struttura fu profondamente modificata alla fine del 1800 e i caratteri attuali si devono a Provenzan Salvani.

Piazza Grande

Piazza Grande è il cuore della città, attorno alla quale si trovano alcuni degli edifici più importanti: il Palazzo Comunale, il Duomo, oltre ad altre nobili costruzioni quali Palazzo del Capitano, Palazzo Contucci e Palazzo Tarugi. Il Palazzo Comunale è un edificio a tre piani dalla tipica architettura fiorentina con un camminamento di ronda e una torre merlata sulla quale è possibile salire per avere un'idea di Montepulciano dall'alto e delle suggestive colline circostanti. Il Duomo presenta invece una facciata incompleta di muro grezzo e fu costruito nel XVI secolo per opera Ippolito Scalza.
Montepulciano, Palazzo Comunale
Montepulciano, Palazzo Comunale
Montepulciano, Duomo
Montepulciano, Duomo
Montepulciano, Piazza Grande. Pozzo dei Grifi e dei Leoni
Montepulciano, Piazza Grande. Pozzo dei Grifi e dei Leoni
Montepulciano, vista dall'alto dal Palazzo Comunale
Montepulciano, vista dall'alto dal Palazzo Comunale
Chiesa e convento di San Francesco

La chiesa e convento di San Francesco è una delle più antiche di Montepulciano. Il portale gotico è stato infatti costruito su un vecchio edificio preesistente. È difficile accedere al suo interno in quanto la struttura è stata trasformata in auditorium.

Chiesa di Santa Lucia

La  chiesa di Santa Lucia è un piccolo edificio religioso con una elegante facciata manieristica ad opera di Flaminio il Turco ed è risalente al XVII secolo.
Montepulciano, chiesa di Santa Lucia
Montepulciano, chiesa di Santa Lucia

Nessun commento

Powered by Blogger.